Logo PON (fse+fesr)

READING BROADENS YOUR HORIZONS!
“Nella tua vita avrai molti motivi per essere felice, uno di questi si chiama acqua, un altro ancora si chiama vento, un altro ancora si chiama sole e arriva sempre come una ricompensa dopo la pioggia.”
Progetto: Leggimi ancora
Lo scrigno dei libri
Leggere un buon libro
#fermarsiperleggereunbuonlibro
Biblioteca
Progetto leggimi ancora
Lo scrigno dei libri

logo prim sec logo2europa  Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca  logo miur
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “G. MELODIA”
Infanzia - Primaria - Secondaria di I grado ad indirizzo musicale
via G. Bruno, 22 - CAP 96017 - NOTO (SR) Tel. 0931/835052 -1849852 Fax 0931.573273 C.F. 83001070891 e-mail : sric85600d@istruzione.it  pec: sric85600d@pec.istruzione.it

Concluso il quarto meeting del progetto Erasmus Plus “Small Businesses in European Regions- step by step”

Erasmus 4 meeeting 2017A metà maggio si è concluso il quarto meeting del progetto Erasmus Plus “Small Businesses in European Regions- step by step”, a Leer in Germania, promosso all’Istituto “Giuseppe Melodia” di Noto. Nove gli studenti partecipanti: Samuele Andolina, Ignazio Aparo, Elena Bellavita, Lavinia Falcidia, Francesco Landogna, Marta Mauceri, Vittoria Papa, Carla Pricone e Andrea Rau, accompagnati dal Dirigente Scolastico Antonella Manganaro e dalla Referente di Progetto Daniela Auditore. Ogni nazione partecipante al progetto. Italia, Germania, Svezia e Polonia, doveva presentare un business per la propria città e scriverne anche le modalità di realizzazione, il business plan. I ragazzi della Melodia, partendo dall’analisi delle SWOT (punti di forza, debolezza, opportunità e minacce) per la città di Noto e considerando la costante crescita nel numero di possessori di cane hanno evidenziato la perdurante assenza di un’attività che si occupi di pulizia e toelettatura self service. Così hanno pensato di creare un salone apposito chiamandolo: “ Pamper your dog” (Coccola il tuo cane).  le foto

 A Leer, hanno avuto l’opportunità di presentare il progetto, rigorosamente in lingua inglese e poi lo hanno messo a confronto con i business dei ragazzi delle altre tre nazioni: una cioccolateria per i tedeschi, un caffè per gli svedesi e un’eco-store per i polacchi. Poi i ragazzi delle 4 nazioni, in gruppi misti, hanno creato delle cooperative che si sarebbero occupate dei quattro progetti, ed ideare una campagna pubblicitaria per ognuna di esse. Naturalmente, come ormai i ragazzi sono soliti fare ad ogni meeting, ne sono seguite le relative presentazioni. Accanto alle giornate prettamente formative e didattiche, non sono mancati i momenti ricreativi ma ugualmente legati alla possibilità di imparare. E’ stata così organizzata una visita a Brema, che si trova a poco più di un’ora da Leer, famosa per la fiaba dei musicanti dei fratelli Grimm, per la bellissima Market Square, la piazza con il bellissimo Palazzo del Municipio, la cattedrale di San Pietro e per il caratteristico quartiere dei pescatori con le sue casette tipiche e le sue botteghe artigianali. Durante questi sette giorni, gli studenti netini hanno alloggiato presso le famiglie dei partner tedeschi creando un bellissimo e forte legame sia tra coetanei che con i loro genitori.

“Una settimana da ricordare – ha commentato la Dirigente Antonella Manganaro- per i nostri ragazzi; una bellissima esperienza che rimarrà sicuramente impressa per tutta la vita, sia per le grandi emozioni provate, che per le competenze acquisite. Noi speriamo possano servire ad allargare gli orizzonti del loro sapere e ad aiutarli a comprendere quelli che sono i complessi meccanismi che regolano l’economia e il mondo del lavoro in Italia e nella nostra città”. E dopo il ritorno a Noto è giusto registrare ancora dei riflessi su questa esperienza dell’Erasmus Plus: “E’ con grande soddisfazione che apprendo – dichiara la professoressa Auditore-, leggendo le email che mi giungono dai colleghi partner, che il lavoro svolto dai nostri ragazzi insieme ai loro amici tedeschi, svedesi e polacchi è stato apprezzato moltissimo, e dunque oggi più che mai diamo il prossimo appuntamento a Eskilstuna, in Svezia, a novembre”.

E.V.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione  "Cookies Policy"